Gioco d'azzardo: crescono i controlli e le sanzioni. Lazio, Lombardia, Calabria e Sicilia tra le maglie nere

Ultimo Aggiornamento 12 mar 2024
Gioco d'azzardo: crescono i controlli e le sanzioni. Lazio, Lombardia, Calabria e Sicilia tra le maglie nere

Il contrasto al gioco illegale si fa sempre più duro in Italia. Secondo gli ultimi dati riportati dal Libro Blu, - che abbiamo già analizzato in questo articolo - l'attività di controllo dell'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli sta ottenendo risultati sempre più soddisfacenti nella sua azione di monitoraggio.

Nel 2022 sono stati controllati 22.576 esercizi, ovvero il 22,18% di quelli censiti dall'ADM. Se si confrontano gli anni che vanno dal 2020 al 2022 si può notare come l'ADM abbia implementato la propria funzione di controllo in modo evidente. Nel 2020, infatti, i controlli riguardarono 14.081 esercizi, mentre nel 2021 furono 18.570. Ciò significa che tra il 2021 e il 2022 i controlli sono aumentati del 21,57% mentre, il numero di violazioni amministrative e il numero di atti di accertamento sono incrementati, rispettivamente, del 3,75% e del 3,17%.

Per quel che riguarda i controlli fiscali va sottolineato come si registri un decremento del 34,84% rispetto al 2021 con l’accertamento di 448,72 milioni di euro.

Prosegue anche il trend decrescente del numero di sanzioni irrogate, -12,35% rispetto al 2021.

Il ruolo rivestito da CoPReGI

Da qualche anno il contrasto del gioco illegale è stato implementato anche grazie al CoPReGI – il Comitato per la prevenzione e la repressione del gioco illegale, la sicurezza del gioco e la tutela dei minori – presieduto dall’Agenzia. Per rendersi conto del grande lavoro di controllo attuato da questo organismo, vale la pena sottolineare alcuni aspetti. Tra il 28 novembre e il 7 dicembre 2023 sono stati effettuati 580 controlli in 23 province che hanno evidenziato la presenza di diverse irregolarità. Nello specifico sono stati rilevati 15 punti non autorizzati di raccolta scommesse, 88 apparecchi Awp irregolari sottoposti a sequestro e 21 totem per la connessione a siti di gioco irregolari. Le suddette irregolarità hanno portato a 173 sanzioni amministrative irrogate, per un totale di 12 milioni e 178 mila euro. Le persone denunciate all'autorità giudiziaria sono state, invece, 42.

Più nello specifico, nel 2023, attraverso il CoPregi sono stati effettuati 27.000 controlli e 12.000 controlli specifici di contrasto al gioco minorile.

A inizio 2024, invece, in Calabria, è scattata l'«Operazione CoPregi» che ha portato al sequestro di 31 apparecchi da gioco perché scollegati dalla rete telematica di Adm. Per ciascun apparecchio manomesso sono state previste sanzioni che oscillano tra i 5.000 e i 50.000 euro.

Un controllo crescente nell'ultimo triennio

Se si raffrontano i dati raccolti dal Libro Blu nel periodo 2020-2022, emergono altri aspetti molto interessanti. Se, infatti, sono scesi sia le violazioni amministrative ADM (3591 nel 2020 contro 3320 nel 2022) che le persone segnalate (419 contro 206), sono in aumento sia le violazioni amministrative non riguardanti ADM (100 contro 113), che le misure cautelari (170 contro 236). Soprattutto il 2022 ha visto un aumento crescente degli atti di accertamento. Se nel 2020 questi furono 1.277, e nel 2021 1.578, nel 2022 si è arrivati a 1.628.

Classifica numero controlli illeciti di tipo penale

Altro aspetto che vale la pena sottolineare è quello relativo al numero di controlli di illeciti di tipo penale nel settore dei giochi per regione.

Dalla tabella pubblicata la Sicilia è la regione con il maggior numero di violazioni penali: 53 su un totale di 1.555 controlli effettuati. Da notare che vi sono stati anche 58 persone denunciate all'Autorità Garante, e 8 sequestri penali, tutte cifre che non si sono registrate in nessun altra regione.

Al secondo posto di questa poco lusinghiera classifica troviamo la Campania. Qui le violazioni penali sono state 24 su 2.307 controlli con 26 individui denunciati alle autorità penali e 24 sequestri penali.

Al terzo posto troviamo, invece, la Sardegna su un totale di 881 esercizi controllati, ha portato alla scoperta 18 violazioni penali, che hanno portare a 18 persone denunciate all'Autorità Garante e un sequestro penale.

Chiaramente, se si analizza la percentuale tra controlli e persone denunciate, la prospettiva si ribalta.

Classifica numero controlli illeciti di tipo amministrativo

Analizzando, invece la tabella relativa al numero di controlli su illeciti di tipo amministrativo per singola regione, il Lazio risulta il più «scorretto» con 899 violazioni amministrative ADM, seguito da Lombardia (640) e Calabria (474).

La regione che ha fatto registrare il maggior numero di violazioni amministrative non legate ad ADM è invece la Sicilia con 90 . La regione insulare risulta anche quella dove sono scattate il maggior numero di persone segnalate (56) e dove sono stati emessi il maggior numero di misure cautelari (126).
In generale, il lavoro condotto da ADM e dalle forze dell'ordine sta ottenendo i suoi frutti, mettendo in ginocchio il gioco illegale che continua a rappresentare una piaga del nostro Paese.

Non perderti anche i nostri ultimi aggiornamenti

 

Lamberto Rinaldi

Ruolo: Redattore
Esperienza: 10+ Anni
Specializzazione: Sezione Blog
Giornalista pubblicista. Di giorno prof di lettere, di notte freelance. Scrivo di calcio e Roma su "Il Catenaccio", di cultura, ambiente e sport per "Il Nuovo Magazine" e "Stampa Critica", ho condotto "Super Santos" sulle frequenze di Active Web Radio.